Le sirene del TITANIC



In cima al fumaiolo si notano le sirene.
In cima al fumaiolo si notano le sirene.


 

Osservando la fotografia qui in alto, si vedono nella parte alta dei 2 fumaioli (nella foto trattasi rispettivamente del terzo fumaiolo, in primo piano, e del quarto fumaiolo) 2 delle 4 sirene che furono installate sul TITANIC.


 

Le sirene del TITANIC: clicca sull'immagine per ascoltare il loro suono.
Clicca sull'immagine per udire il loro suono.


 

Queste sirene (fotografia sopra) erano realizzate in acciaio zincato di seconda scelta ed erano soltanto fittizie (un po' come il quarto fumaiolo) e servivano solo per migliorare l'estetica; furono però identiche alle due sirene attive, e dislocate sugli altri due fumaioli, che erano realizzate in bronzo e che pesavano 343 chili cadauna. Queste ultime due sirene, le più grandi mai costruite all'epoca, erano attivate elettricamente, dal ponte di comando, in occasione delle partenze e degli arrivi ai porti, come pure una volta al giorno, a mezzogiorno, nel corso della traversata. Potevano per far udire automaticamente il loro suono, della durata dagli 8 ai 10 secondi, una volta al minuto, in caso di nebbia, per informare le altre navi della presenza del TITANIC. Il loro suono, a tre toni, era realizzato grazie alle tre camere acustiche di 23, 38 e 30 centimetri di diametro, e furono udibili ad una distanza di una ventina di chilometri! Il 10 aprile 1912, poco prima del mezzogiorno, si intesero suonare tre volte nel porto di Southampton, per annunciare la partenza imminente. Risuonarono nuovamente la sera stessa, in occasione della partenza dello scalo di Cherbourg, ed il giorno dopo, in occasione della partenza da Queenstown.
Il 20 febbraio 1999, in occasione di una cerimonia commemorativa che si Ŕ svolta a St. Paul, Minnesota, ed alla quale assistettero quasi centomila persone, una delle sirene attive, che venne trovata in fondo all'oceano nel 1993, fu nuovamente fatta suonare. Durante la notte del naufragio del TITANIC, la quarta sirena (quella sul quarto fumaiolo) rimase al suo posto fino alla fine: fu strappata dalla sua sede e scivol˛ nelle profonditÓ dell'oceano soltanto quando la poppa della nave si sollev˛. La sirena del primo fumaiolo, invece, si inabiss˛ ben prima. Dopo la rottura dei suoi cavi di sostegno, il primo fumaiolo fu strappato dalla sua base e cadde in acqua brutalmente, in un covone di scintille e con un rumore assordante, e schiacciò una trentina di passeggeri che nuotavano lì intorno. Sembrerebbe che schiacci˛, tra l'altro un passeggero famoso, il colonnello John Jacob Astor, il cui corpo, orribilmente mutilato, venne ritrovato soltanto 10 giorni più tardi. Fu poi la volta del secondo e quindi del terzo fumaiolo a staccarsi nell'ordine. Quanto alla quarta sirena, di quel che resta (vedi fotografia qui sotto) i suoi frammenti riposano a 3780 metri in fondo all'oceano. Completamente coperta di ruggine e corrosa dai microrganismi che popolano il fondo marino, la sirena fu trovata in occasione della scoperta del relitto del TITANIC, l'1 settembre 1985 da parte del professor Robert Ballard.


 

Le sirene del TITANIC in fondo all'Oceano, a 3810 metri di profonditÓ.
Le sirene del TITANIC in fondo all'Oceano, a 3780 metri di profonditÓ.


 
Tutti i testi nel sito www.titanicdiclaudiobossi.com sono di proprietÓ intellettuale di claudio bossi. Non Ŕ permesso a terzi copiare, modificare, ripubblicare o comunque sfruttare i sopraccitati testi del sito senza preventiva autorizzazione scritta da parte di claudio bossi.
 

TITANIC di claudio bossi - TORNA ALLA HOME PAGE