Il servizio di lavanderia sul TITANIC




I locali lavanderia situati sul ponte F
(clicca per ingrandire)


 

I passeggeri di terza classe del TITANIC e l'equipaggio usavano vasche per lavare i propri vestiti, ma i facoltosi di prima, e talora anche quelli di seconda classe, potevano pagare per farsi lavare i propri indumenti.
Gli steward preposti a questa incombenza erano Thomas Baxter, Sidney Holloway ed Ernest R. Olive che maneggiavano gli abiti degli ospiti della nave per provvedere alla bisogna presso la lavanderia situata sul ponte F.
Tuttavia, a bordo del TITANIC non il servizio di lavanderia non era da intendersi come pensiamo comunemente. Baxter, ad esempio, era solamente incaricato di rifornire gli armadi della biancheria, asciugamani e lenzuola, sui vari ponti della nave. La biancheria da letto nelle cabine di prima e seconda classe veniva cambiata ogni giorno; la biancheria sporca veniva imbustata e tenuta da parte per essere lavata una volta che la nave raggiungeva la sua destinazione. Lo stesso valeva per tovaglie, tovaglioli e asciugamani da cucina.
Holloway era invece colui che si occupava direttamente della pulizia (sarebbe meglio definirlo riassetto) del vestiario degli ospiti, mentre Olive era addetto alla stireria (per esempio dei pantaloni degli uomini).
Tutti e tre gli inservienti scomparvero nel naufragio.


 
Tutti i testi nel sito www.titanicdiclaudiobossi.com sono di proprietÓ intellettuale di claudio bossi. Non Ŕ permesso a terzi copiare, modificare, ripubblicare o comunque sfruttare i sopraccitati testi del sito senza preventiva autorizzazione scritta da parte di claudio bossi.
 

TITANIC di claudio bossi - TORNA ALLA HOME PAGE