Le lapidi delle vittime del TITANIC




Fairview Lawn Cemetery


 

Un uomo ha trascorso quindici anni per portare a termine una singolare ricerca: ha cercato di scoprire l'origine e la provenienza del granito con cui sono state realizzate le 150 lapidi che segnano le tombe delle vittime del TITANIC, dei cimiteri di Fairview Lawn (foto sopra), Mount Olivet e Baron de Hirsch di Halifax, Nuova Scozia, Canada.


 


 

Quando, nel 1999, il comune di Halifax decise di sostituire la lapide danneggiata (in immagine) dello steward Thomas F. Baxter (48 anni; il suo corpo Ŕ stato recuperato dall'equipaggio del Mackay Bennett) ebbe un problema: non sapevano la provenienza della materia prima. La questione era dunque da dove veniva quella pietra.


 


Barrie D. Clarke


 

La cosa ha conquistato gli interessi di Barrie D. Clarke (fotografia sopra), geologo e professore alla Dalhousie University di Halifax.
Iniziata come un passatempo, questa ricerca Ŕ cresciuta in lui poi come un'ossessione. Clarke dapprima si rese conto che aveva visto del granito simile utilizzato ad Edimburgo, in Scozia, dove era stato studente. Ma lý non ebbe fortuna. Clarke ha poi cercato il vecchio sasso "vicino" casa, nei cimiteri del Maine e del New Brunswick. E' stato quando ha raggiunto il confine del New Brunswick che Clarke ha trovato lapidi simili a quelle che cercava. Ma le vecchie cave erano molto difficili da trovare, soprattutto se erano chiuse ormai da quasi un secolo. Allora Clarke, utilizzando fotografie aeree scattate nel 1935 e con un GPS palmare, ha ristretto la sua ricerca alla dozzina di cave presenti nel New Brunswick. Con l'aiuto della gente del posto Ŕ stato in grado di individuare la cava, e solo dopo aver parlato con residenti locali, che gli avevano riferito che da bambini giocavano nella cava, che Clarke ha trovato il sito.


 


La cava di Hanson Quarry


 

A Bocabec Ridge Road, non lontano dalla Route 127, presso Charles Hanson Quarry, ha trovato la cava ed una corrispondenza di quello che andava cercando.
I campioni delle rocce prelevati dalla cava e la loro composizione chimica Ŕ stato confrontata con un campione prelevato dalle lapidi delle sfortunate vittime del naufragio del TITANIC. "Scientificamente non possiamo mai dire al 100 per cento, ma penso che al 99 per cento abbiamo trovato quella giusta", ha detto Clarke.
Il geologo ha dichiarato che il sito Hanson Quarry dovrebbe essere protetto ed ha anche aggiunto che una targa dovrebbe essere collocata lungo l'autostrada, la Route 127, indicando il sito ed il suo collegamento alle vittime del TITANIC.


 

 
Tutti i testi nel sito www.titanicdiclaudiobossi.com sono di proprietÓ intellettuale di claudio bossi. Non Ŕ permesso a terzi copiare, modificare, ripubblicare o comunque sfruttare i sopraccitati testi del sito senza preventiva autorizzazione scritta da parte di claudio bossi.
 

TITANIC di claudio bossi - TORNA ALLA HOME PAGE